La pomata alla calendula per proteggere la pelle dal freddo, eccone le proprietà

In questi giorni di freddo dicembrino, è facile trovarsi con la pelle delle mani e del viso più secca, sofferente per i continui caldo/freddo cui la sottoponiamo. Oltre a un'alimentazione ricca di vitamina A, che aiuta a rinforzare e proteggere l'elasticità dei tessuti cutanei e quindi la resistenza agli sbalzi di temperatura, si posson scegliere idratanti efficaci, come la pomata alla calendula, per proteggere la pelle dal freddo.La calendula è una pianta della famiglia delle Composite. Si presenta con dei bei fiori aranciati, simili alle margherite per la forma, che riempiono frequentemente i campi durante la primavera. Le proprietà della calendula sono molteplici: è un naturale antinfiammatorio e immunostimolante, grazie all'elevata quantità di carotenoidi contenuti nei fiori; l'olio essenziale di calendula è caratterizzato da notevoli proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali, utile nel trattamento di piccole infezioni e ferite. Inoltre, essendo una pianta ricca in flavonoidi, la calendula è un ottimo emolliente, lenitivo, rinfrescante e riepitelizzante: la si trova spesso nelle creme doposole o nei trattamenti per la couperose.

Abbiamo già sottolineato come la pomata alla calendula possa essere utile nel trattamento e prevenzione dei geloni alle mani e ai piedi, sempre frequenti durante l'inverno; grazie alle proprietà sopraelencate, cui vanno aggiunte anche le specifiche attività antiacne dovute all'azione antimicotica e antibatterica della calendula, la pomata alla calendula può essere utilissima in caso di pelle secca e screpolata dal freddo che comunque presenta piccoli segni di acne o brufoletti (magari dovuti agli eccessi delle feste).

Via | l'Erboristeria

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail