La camomilla regina delle cure naturali: ecco le sue proprietà curative

camomilla

La camomilla è un fiore molto comune e molto utilizzato per curare in maniera naturale moltissimi disturbi. Con i suoi fiori, infatti, si possono realizzare tantissimi infusi, che hanno un potere sedativo unico: è consigliata, ad esempio, per i bambini, per farli rilassare la sera prima di metterli a nanna.

La camomilla ha proprietà antispasmodiche, producendo il rilassamento dei muscoli, grazie ai flavonoidi presenti al suo interno e alle cumarine. Per questo motivo la camomilla è un prodotto naturale rilassante, che viene impiegato in moltissimi disturbi e patologie, sia fisiche sia mentali, per rilassarsi in particolare durante un periodo stressante e faticoso.

La camomilla, ad esempio, viene impiegata in caso di crampi intestinali, ma anche in caso di cattiva digestione, sindrome dell'intestino irritabile, dolori mestruali e spasmi muscolari. E' un ottimo calmante in caso di ansia e stress e, assunta come tisana, aiuta ad eliminare i gas intestinali.

La camomilla, poi, ha ottime proprietà antinfiammatorie e può essere usata come rimedio naturale lenitivo e calmante in caso di irritazione dei tessuti interni ed esterni. Molto efficace in caso di congiuntivite, può essere anche utilizzata in impacchi per dermatiti, riniti, ferite, irritazioni del cavo orale, riniti e molto altro ancora.

In caso di mal di testa, sciatica, mal di schiena, dolore alla cervicale, la camomilla ha ottime proprietà antidolorifiche, grazie agli acidi organici e ai lattoni presenti al suo interno.

La camomilla può essere assunta sia sotto forma di tisana, inserendo in una tazza d'acqua bollente un cucchiaio di fiori di camomilla, da lasciare in infusione per cinque minuti, oppure sotto forma di impacchi, da realizzare imbevendo una compressa di garza sterile nel suo infuso. Per le infiammazioni del cavo orale, infine, è consigliabile fare dei gargarismi.

Via | Cure naturali

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail