Infezione da streptococco? Come evitare il contagio

mal di gola da streptococco

Le infezioni possono essere causate dallo streptococco, un batterio che può essere una causa di moltissimi disturbi comuni: è un'infezione che si diffonde moltissimo negli ambienti altamente frequentati e chiusi, alla base ad esempio di mal di gola e di malattie che possono riguardare i bambini e gli adolescenti, che ogni giorno frequentano la scuola, considerato un ricettacolo di virus e batteri.

Le infezioni causate dallo Streptococco Betaemolitico A si possono trasmettere con estrama facilità: la malattia, ad esempio, si può passare anche con un semplice starnuto o un colpo di tosse, con goccioline di saliva. I sintomi, solitamente, si manifestano pochissimi giorni dopo il contagio, in solito due o tre giorni dopo l'esposizione al batterio.

Le infezioni da streptococco devono essere trattate con terapie ben precise e devono essere curate tempestivamente, altrimenti si potrebbero verificare alcune complicanze, come, nel caso di mal di gola da streptococco, febbre reumatica, scarlattina, quarta malattia, infezioni del sangue, danni renali, impetigine.

Come si curano le infezioni da streptococco? Il dottore potrebbe prescrivere un antibiotico da assumere per dieci giorni: dopo un giorno la febbre passa e il paziente non è più infetto, mentre gli altri sintomi si dissolvono nel giro di due o tre giorni. E' importante seguire con attenzione la cura, nelle modalità e nei tempi stabiliti, per non avere ricadute.

Prevenire le infezioni da streptococco ed evitare il contagio si può, facendo attenzione a non condividere oggetti e stoviglie appartenuti al paziente malato, a non passarsi fazzoletti sporchi, vestiti usati, evitando di mangiare lo stesso cibo, di stare troppo a contatto con chi ha già contratto la malattia, che dovrebbe coprirsi naso e bocca ad ogni starnuto o colpo di tosse, lavandosi con cura le mani.

Via | Farmaco e cura

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail