I sintomi della gola infiammata e le cure migliori

gola arrossata

La faringite, comunemente chiamata gola infiammata, è il sintomo più evidente di un’infezione batterica o virale. I sintomi di questo disturbo sono un forte dolore alla gola, che si verifica solitamente nel periodo invernale, con l'insorgenza dei malanni di stagione. Bambini e adolescenti ne soffrono di più.

Nei casi normali di gola infiammata, si guarisce senza ricorrere a cure nell'arco di una settimana. In caso di presenza di altri sintomi, come ad esempio febbre e indebolimento generale, potreste ricorrere ad alcuni farmaci.

Vediamo, allora, quali sono i principali sintomi della gola arrossata e quali le cure!

I sintomi della gola infiammata solitamente sono rappresentati da tonsille gonfie, ghiandole del collo che appaiono leggermente o evidentemente ingrossate, dolore nella parte posteriore della gola e anche difficoltà a deglutire. Questo disturbo può anche essere accompagnato anche da altri sintomi, come febbre, dolori muscolari, stanchezza, mal di testa, tosse, raffreddore, difficoltà a respirare, bava dalla bocca, voce un po' più bassa rispetto al normale.

Solitamente per trattare la gola infiammata si ricorre ad antidolorifici (in caso di febbre al paracetamolo, consigliato anche ai bambini e agli adolescenti) per alleviare il male alla gola.

E' consigliabile non bere bevande troppo calde, mentre bisogna bere molti liquidi e mangiare cibi freschi (è consigliabile anche succhiare pasticche, caramelle, alla menta o alla liquirizia, ma persino cubetti di ghiaccio, per dare un po' di sollievo alla gola). Non si dovrebbe fumare e bisognerebbe fare dei gargarismi con acqua calda e sale. Tra gli altri rimedi naturali è anche molto utile utilizzare un umidificatore per rendere la stanza meno secca (soprattutto in caso di termosifoni accesi).

Via | Inerboristeria

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail