Italia, il 39% dei bambini soffre di disturbi agli occhi

disturbi agli occhi

Il 39% dei bambini italiani soffre di disturbi agli occhi. A svelarlo è la campagna di prevenzione oftalmologica in età pediatrica “Vedere meglio per vivere meglio”, nell'ambito della quale l'Associazione per l'assistenza sanitaria integrativa ai lavoratori delle aziende del Gruppo TelecomItalia (ASSILT) ha condotto un'indagine che ha coinvolto 10.000 bambini e ragazzini di età compresa tra i 4 e i 14 anni.

Analizzando la situazione regione per regione, l'Associazione ha evidenziato differenze a livello locale. La regione in cui il problema è meno diffuso è la Valle d'Aosta, dove a soffrire di disturbi alla vista è il 21% dei bambini. In Calabria è invece stata rilevata la situazione peggiore, con il 67% dei bambini alle prese con occhiali o altri problemi.

Questa la situazione disturbo per disturbo:

  • il 32% dei bambini ha problemi di rifrazione, cioè non riescono a mettere correttamente a fuoco le immagini;
  • il 22% dei piccoli visitati dai 300 specialisti coinvolti nell'indagine ha avuto bisogno della prescrizione di nuove lenti da vista;
  • il 5,8% dei bambini soffre di ambliopia, quel disturbo noto anche come “occhio pigro” in cui il cervello non riesce a combinare le informazioni percepite da un occhio con quelle percepite dall'altro e che può portare allo strabismo;
  • più del 2,55% dei bambini soffre di congiuntivite allergica;
  • la ptosi palpebrale è un problema per lo 0,14% dei bambini, che si ritrova ad avere un occhio più chiuso dell'altro;
  • lo 0,03% dei piccoli soffre di una patologia tipica di età superiori ai 14 anni, il cheratocono, un’irregolarità della curvatura della cornea;
  • la cataratta congenita colpisce solo 7 bambini su 10.000.
  • I dati raccolti hanno anche svelato che il 13% dei bambini è allergico ai farmaci o ad altre sostanze.

    Correggere in tempo questi disturbi permette di ridurre il rischio di sviluppare problemi gravi e irreversibili alla vista.

    Via | Asca
    Foto | Flickr

    • shares
    • Mail