Cosa fare se il ciclo mestruale è irregolare, scarso o abbondante

ginecologo

Sono moltissime le donne che soffrono di ciclo irregolare o che lamentano flussi a volte troppo scarsi, a volte troppo abbondanti. La normalità vuole che tra una mestruazione e l'altra intercorra un lasso di tempo di circa 28 giorni, ma non è così per tutte le donne. Possiamo assistere a cicli più brevi o persino più lunghi, senza dimenticare, poi, la possibilità che salti anche per più di un mese.

Quando è il caso di allarmarsi? Certamente se l'irregolarità del ciclo mestruale o il flusso più o meno abbondante si verificano sporadicamente, una volta ogni tanto, non c'è da preoccuparsi: è normale che sia così, anche perché il ciclo femminile può essere "disturbato" da moltissimi fattori esterni, che non indicano necessariamente una patologia in corso. Diversa la situazione se questi squilibri sono duraturi nel tempo e si ripetono con costanza ciclica. In questo caso, meglio rivolgersi al proprio ginecologo.

Quando il ciclo è più corto, inferiore a 25 giorni, si parla di polimenorrea. Le cause possono essere rintracciate in uno squilibrio di tipo ormonale o nella mancanza di ovulazione. Per questo il medico vi proporrà delle cure ormonali per riportare tutto al perfetto equilibrio.

Diversa la situazione se il ciclo mestruale è più lungo delle canoniche quattro settimane, in questo caso si parla di oligomenorrea, che può celare problemi più gravi, come la mancanza di ovulazione o anche la scomparsa delle mestruazioni. Molto spesso la causa di un ciclo troppo lungo è da rintracciarsi nell'ovaio policistico: il medico vi somministrerà dei farmaci ad hoc per stimolare nuovamente l'ovulazione, mentre in caso di ovaio policistico vi verrà sicuramente consigliata una pillola anticoncezionale.

Per quanto riguarda il flusso del ciclo, infine, questo dipende da vari fattori, ma solitamente non deve destare preoccupazione: un flusso troppo scarso potrebbe essere condotto all'assunzione della pillola e non deve allarmarvi. Il flusso abbondante, invece, può causare problemi di salute, che a volte costringono le donne a letto: meglio consultare il medico, che per regolarizzare il ciclo vi proporrà, con tutta probabilità, l'uso della pillola.

Via | Piazzasalute

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail