Giramenti di testa, quali sono le cause e cosa possiamo fare?

I giramenti di testa sono disturbi molto comuni caratterizzati da capogiri che si accompagnano ad altri sintomi quali instabilità, squilibrio, svenimento e senso di disorientamento. Possono essere saltuari o abituali, e questa differenza è molto importante per valutarne la causa.

Ciò che provoca questo disturbo non è sempre comprensibile in quanto il meccanismo stesso dell'equilibrio non è ancora ben compreso. L'equilibrio si basa sulla correlazione di molteplici segnali, e così si pensa che una semplice mancanza di uno o più di questi segnali possa creare i disagi sopra indicati.

Quando ci si reca dal medico per un controllo in seguito a dei continui giramenti di testa, il primo esame che si fa è quello della pressione sanguigna. Il primo sintomo della pressione bassa infatti è proprio il giramento di testa, seguito dallo svenimento. Nel caso in cui non fosse quella la causa, si può consultare un otorinolaringoiatra per controllare infezioni alla gola o alle orecchie perché sono proprio le orecchie il principale organo dell'equilibrio. Altre cause possono essere le otoliti o alcuni tipi di problemi agli occhi. Se non risultano problemi in nessuno di questi organi, si può pensare ad un tumore o anomalie nel cervello. Una causa molto rara è la deviazione di una vertebra chiamata Atlante che è la prima della colonna vertebrale. Lo stesso dicasi per la deviazione della mandibola, in quanto queste due formazioni si trovano vicine ai punti dell'equilibrio.

I rimedi sono diversi e dipendono dalla causa. Se è un problema di pressione, si può risolvere con i rimedi naturali per aumentare la pressione sanguigna; se la causa deriva da una patologia dell'orecchio o degli occhi, è lì che si deve puntare con la terapia. Nella maggior parte dei casi la cura farmacologica è alla base della terapia contro i giramenti di testa ripetuti.

Via | Atlantotec; Mednat
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail