Mal di testa da week-end, cause e rimedi

Mal di testa da week-end, cause e rimedi

Che la si chiami cefalea (che significa "dolore al capo"), che la si chiami emicrania (letteralmente "dolore di mezza testa"), il mal di testa è un disturbo invalidante e molto diffuso nella società occidentale, complice la sedentarietà, le ore davanti al computer, lo stress, le cattive abitudini alimentari. (fonte immagine) Secondo le statistiche – informa […]

Che la si chiami cefalea (che significa "dolore al capo"), che la si chiami emicrania (letteralmente "dolore di mezza testa"), il mal di testa è un disturbo invalidante e molto diffuso nella società occidentale, complice la sedentarietà, le ore davanti al computer, lo stress, le cattive abitudini alimentari. (fonte immagine)

Secondo le statistiche – informa il Dr Antonio Turetta -, a soffrire di mal di testa sarebbe circa il 20% degli italiani, con un costo sociale che supera i duemila miliardi di lire l'anno.

Sono 34 milioni le confezioni di antidolorifici vendute ogni anno, tra queste: Paracetamolo (tachipirina), aspirina, ibuprofene (Moment) che secondo una  ricerca condotta da un'equipe della Harvard University di Boston (Usa) – riporta Il Serpente di Galeno – potrebbero provocare danni all'udito.

Ai danni che l'uso prolungato di farmaci di qualsiasi tipo arreca al nostro organismo, dobbiamo aggiungere anche l'inutilità perché – e chi soffre di mal di testa non potrà che confermarlo – quando il disturbo si fa cronico, l'effetto benefico della "pillola magica" avrà una durata alquanto limitata.

Per guarire dal mal di testa, occorre andare a fondo, ricercarne le cause, valutando quando e perché il dolore fa la sua comparsa. Ed è quello che noi di Scienza e Salute cercheremo di fare in questi giorni, passando in rassegna le cause possibili delle cefalee più comuni, partendo dal mal di testa da week-end, quello che puntualmente bussa alla porta il sabato per andarsene la domenica, impedendoci di stare con i nostri figli, uscire con gli amici, fare sport.

Il mal di testa da week-end colpisce il genere le persone che amano il proprio lavoro o che comunque si impegnano per raggiungere risultati ottimali; parliamo di persone competitive e perfezioniste che non amano le sconfitte.

Questi soggetti non riescono a lasciarsi alle spalle il lavoro nel fine settimana mentre il loro corpo invece cerca invano di adattarsi al nuovo ritmo ed è così che subentra la tensione e il mal di testa.

Qui la soluzione è semplice: occorre staccare la spina, prendersi una settimana intera di ferie, meglio se alle terme o in un centro benessere, seguendo un programma che ci liberi dallo stress accumulato.

Durante la settimana, sarebbe utile ritagliarsi del tempo per attività che insegnino a conciliare le esigenze del corpo con quelle della mente, come lo yoga o il tai chi. Se la pratica di una diciplina orientale non fa al caso vostro, potete optare per qualsiasi attività fisica che vi trasmetta rilassatezza.

Se nonostante la vacanza, la pratica di una disciplina o di uno sport, il mal di testa torna a farsi vivo, esistono rimedi "alternativi" come il massaggio shiatsu, il massaggio ayurvedico, l'osteopatia, la chiropratica.

Per quanto riguarda la chiropratica, può essere molto valida come terapia, a patto che venga somministrata da un professionista. Per la ricerca di un valido chiropratico andate qui.

Se anche voi soffrite di mal di testa da week-end, raccontateci la vostra esperienza, commentando in calce al post!

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog