Sangue di tartaruga contro Covid-19: neonata perde la vita

Sangue di tartaruga contro Covid-19: neonata perde la vita

Una bambina di 5 mesi ha bevuto sangue di tartaruga perché i genitori pensavano che potesse proteggerla dal coronavirus: la piccola è deceduta, e la famiglia è in ospedale in gravi condizioni.

I genitori di una bambina di soli 5 mesi hanno fatto bere una pozione a base di sangue di tartaruga alla bambina nel tentativo di proteggerla dal rischio di ammalarsi di Covid-19. Purtroppo la bambina è morta a causa di questo insensato trattamento, un rimedio che sarebbe stato consigliato da uno stregone, il quale avrebbe assicurato che la pozione da lui prescritta avrebbe salvato l’intera famiglia dal rischio di ammalarsi.

Insieme alla bambina, anche la sorellina di sette anni e gli stessi genitori hanno assunto la pozione. I quattro sono presto finiti in ospedale. Le condizioni dei genitori e della bambina più grande sono molto gravi, ma probabilmente riusciranno a sopravvivere, dal momento che sono più grandi e forti rispetto alla povera neonata, che purtroppo è morta poco dopo aver assunto la pozione.

In ospedale la coppia ha spiegato di aver preparato il “rimedio naturale” per proteggersi dal coronavirus, ma non è ancora chiaro quali fossero tutti gli ingredienti utilizzati.

Questa non è la prima volta che qualcuno cerca di proteggersi dal rischio di contagio da coronavirus usando rimedi che, piuttosto che proteggere, possono davvero danneggiare la salute. C’è chi ad esempio ha pensato che assumere grandi quantità di alcool potesse uccidere il virus, e chi pensava lo stesso dei gel igienizzanti, dei disinfettanti per pulire la casa o della candeggina. Purtroppo la disinformazione, l’ignoranza e la paura spesso creano mostri ancor più letali dei virus.

via | Il Messaggero
Foto di Capri23auto da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog