La birra genetica anticancro

La berreste mai, una birra genetica? L’associazione dell’aggettivo al nome è un tantino inquietante, ma è frutto della ricerca dell’Università di Rice che ha messo a punto la bevanda più consumata nel mondo, insieme al vino, addizionata con una sostanza – il resveratrolo, normalmente contenuto nell’uva e dunque nel vino - i cui effetti nella lotta contro il cancro e le patologie cardiovascolari sono stati dimostrati da molti studi scientifici.

La BioBeer è stata presentata ufficialmente alla iGem, un evento internazionale che coinvolge studenti di tutto il mondo impegnati nella ricerca nel capo dell’ingegneria genetica. Non sappiamo se la birra in questione otterrà mai il permesso di essere commercializzata o se supererà le ritrosie di chi per molte ragioni prefersice evitare il consumo di alimenti geneticamente modificati. Ma è certo che la genetica fa continuamente passi da gigante. E pensare che molti degli studenti coinvolti nel progetto non hanno neanche l’età legale per consumare la birra.

Via | ViviendoSanos.com

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: