Se mangi di gusto ingrassi di meno

Sapevate che il piacere del cibo attiva nel cervello le stesse aree attivate dalle dipendenze? E sapevate che sono le medesime preposte al piacere sessuale? La stretta correlazione tra cibo e piacere ha indotto alcuni scienziati dell’Oregon Research Institute a studiare il comportamento cerebrale delle donne per capire la relazione esistente tra tendenza ad ingrassare e piacere del cibo.

È emerso un risultato sorprendente: quanto più si prova gusto nel mangiare, tanto meno si tenderà ad ingrassare. Sarà meglio quindi godersi quella deliziosa fetta di torta piuttosto che farsene una colpa per l’intera settimana di dieta successiva.

L’ipotesi secondo cui gli obesi mangiano di più per ovviare ad un maggior senso di insoddisfazione proveniente dal cibo parrebbe adesso dimostrata: l’aspetto psicologico con cui ci si relaziona ai piaceri della tavola è fondamentale. La stessa ipotesi riguarda anche i disordini alimentari da cui ha preso avvio la ricerca.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail