Il farmacista in corsia

Mentre nei paesi anglosassoni è da anni pratica consolidata, da noi si affaccia solo adesso la possibilità del farmacista di corsia, ad affiancare medici e infermieri nella messa a punto e somministrazione della terapia e il paziente in ogni dubbio a proposito dei farmaci con i quali è in cura.

L’introduzione dello specialista in reparto inciderebbe significativamente sulla spesa farmaceutica fino al 40% oltre a scongiurare errori nella somministrazione ed eventuali interazioni di cui altri medici potrebbero non essere a conoscenza.

La proposta viene dalla Società Italiana Farmacia Ospedaliera, che ha condotto degli studi a Torino e Napoli verificando l’utilità del farmacista di corsia, che avrebbe anche il compito di gestire lo scaffale dei farmaci, debitamente informatizzato.

Via | Sifoweb.it

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: