Mastopatia fibrocistica: quali esami fare per controllare il seno

seno

La mastopatia fibrocistica è una patologia della quale soffre il 50 per cento delle donne fertili: si tratta della comparsa di noduli mammari, solitamente benigni, che interessano le donne di un'età compresa tra i 30 e i 50 anni.

La mastopatia fibrocistica si verifica per il continuo cambiamento che il tessuto mammario è costretto a compiere ogni mese, a causa delle modificazioni dei livelli degli ormoni femminili, l'estrogeno e il progesterone. Per questo le donne più colpite sono proprio quelle in età fertile, quando il ciclo mestruale mensile è ancora in corso. I vasi sanguigni si dilatano e le ghiandole e i dotti mammari si ingrossano, causando gonfiore, edemi e anche dolore. Il male passa una volta terminato il ciclo mestruale, così come diminuiscono la tensione e il gonfiore.

Il periodo post ciclo mestruale è il momento migliore per effettuare tutti gli esami e le visite del caso per diagnosticare o meno la presenza di una mastopatia fibrocistica. Visite mediche di routine, da effettuare presso il proprio ginecologo ma anche il medico di base, accompagnate saltuariamente da ecografie e mammografie, soprattutto se il dolore al seno e il gonfiore sono intensi, sono consigliate. A volte i medici preferiscono anche indagare attraverso l'utilizzo di una biopsia. Anche l'autopalpazione del seno con la tecnica giusta, magari proprio quando siamo sotto la doccia, è consigliabile, anche per allontanare timori rispetto a noduli ben più pericolosi: bisogna conoscere bene il proprio corpo per prevenire e curare in tempo le malattie.

Solitamente se danno troppo fastidio si procede alla rimozione delle cisti: se sono piccole tramite aspirazione con un ago, se invece sono un po' più grandi occorre intervenire più drasticamente.

Di solito con il sopravvento della menopausa, la situazione non solo diventa meno "invadente", causando meno dolore e gonfiore, ma in alcuni casi scompare anche del tutto.

Via | Ilmondodelledonne

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail