Tecniche di autocontrollo per la gestione dello stress

Anche se viene spesso sottovalutato, lo stress è uno dei principali nemici del benessere psicofisico. Lo stress ci rende più vulnerabili a diverse patologie e i sintomi possono anche peggiorare se il paziente è stressato, accelerando il decorso della malattia. Per attenuare l'impatto dello stress eccessivo pertanto è consigliabile imparare delle tecniche di autocontrollo per la gestione dello stress.

La valvola di sfogo principale dello stress è l'attività fisica. Per attività fisica non si intende correre per chilometri con l'obiettivo di sfinirsi fisicamente, è sufficiente anche fare del semplice moto a ritmo sostenuto, come una passeggiata veloce al giorno per una ventina di minuti, o praticare un'attività sportiva moderata tre volte a settimana, meglio se in compagnia perché la presenza di una o più persone può stimolare a continuare l'esercizio nel tempo ed unisce ai benefici del moto quelli dell'interazione sociale.

Lo stress si controlla anche attraverso l'alimentazione. Spesso lo stress può infatti trasformarsi in fame nervosa che viene soddisfatta solo con il cibo spazzatura. Bisogna invece seguire una dieta sana perché un fisico sano ben nutrito allevia lo stress.

Può essere utile anche imparare delle tecniche di rilassamento come respirare con calma e profondamente, oppure praticare il training autogeno, lo yoga o altre discipline orientali. Ma autocontrollo significa anche controllare la propria vita a 360 gradi, e dunque gestire meglio il proprio tempo. Spesso lo stress deriva dal gran numero di impegni che una persona assume nel corso della giornata. Stabilite delle priorità per non lasciarvi sopraffare.

Lavorare sull'autostima e sulle piccole gratificazioni, cercando di migliorare a passi più lenti senza porsi obiettivi irraggiungibili a breve termine, può essere di grande aiuto per tenere sotto controllo lo stress che deriva in parte anche dalla frustrazione e della sensazione di non fare mai abbastanza per cambiare gli aspetti negativi della propria vita.

Via | Psicologo Torino
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail