Kiwi per migliorare le difese immunitarie

kiwi Un bel purè di kiwi può levare il medico di torno. È quanto ribadito da un recente studio condotto dall’Istituto dell’Orticoltura e della Ricerca alimentare della Nuova Zelanda in collaborazione con l’Istituto di ricerca Hopkirk.

Secondo i ricercatori, una buona dose di kiwi ogni giorno migliora le funzioni immunitarie e la risposta alle infezioni. La ricerca, in realtà, ha messo sotto la lente uno specifico prodotto che è , appunto, il purè di kiwi della Zespri Gold Kiwifruit.

I ricercatori sostengono che, viste le loro conclusioni, il purè di kiwi possa essere considerato un alimento funzionale soprattutto considerando il fatto che la particolare modalità di produzione consente di salvare nutrienti importanti come vitamine, sostanze fito-chimiche sensibili al calore, polisaccaridi solubili in acqua e le fibre naturalmente presenti nel frutto.

Gli esperimenti sono stati condotti sui topi. In particolare, i ricercatori hanno esposto topi di sesso femminile ad un mix di ovoalbumina e una piccola dose della tossina del colera, un mix noto per la sua capacità di rafforzare la risposta immunologica all’ovoalbumina. I topi sono stati nutriti sia con purè di kiwi, che con succo di frutta o una soluzione zuccherina. Dopo 20 giorni, sono state valutate le diverse risposte immunitarie.

Le topine che avevano ingerito il purè di kiwi avevano livelli di immunoglobulina totale e immunoglobulina G significativamente più alti sia rispetto ai topi che erano nel gruppo di controllo che a quelli nutriti con succhi di frutta.

Via | Natural News, Food Navigator
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail