Fame da stress, cinque consigli per combatterla

fame da stress

Nei momenti difficili è facile cercare consolazione nel cibo. E' così che nasce la cosiddetta fame da stress, un fenomeno che non rischia solo di farci perdere la linea, ma anche la salute. Non è raro, infatti, che oltre a mangiare di più lo stress porti anche a consumare cibi poco salutari.

In un recente articolo pubblicato su WebMD, la nutrizionista newyorchese Carolyn Brown suggerisce 5 semplici mosse per evitare che un periodo di stress possa farci accumulare ciccia e perdere salute. Prima di tutto, però, l'esperta precisa un punto: anche nelle situazioni più difficili siamo sempre noi a decidere cosa mettere nel piatto o, com'è probabile in questo caso, direttamente in bocca. Già il fatto di riconoscere di essere in preda ad un attacco di fame da stress è un'occasione per affrontare il problema e migliorare la propria alimentazione.

Ecco i cinque consigli della dottoressa Brown:


  1. Scegliete due obiettivi da raggiungere ogni giorno, ad esempio fare colazione, non mangiare dopo le 9 di sera, portare con sé degli snack.
  2. Scrivete quello che mangiate, meglio se a mano e non con il computer: sembra essere più efficace.
  3. Siate responsabili. Eventualmente potete rivolgervi a un nutrizionista per avere a disposizione un piano alimentare da seguire. L'importante è attenersi alle regole stabilite.
  4. Fate movimento: vi aiuterà a calmare l'ansia. Le possibili scelte sono molte: dallo yoga alla corsa, persino l'hula hoop può essere utile.
  5. Assumete omega 3, uno dei migliori antinfiammatori naturali a nostra disposizione, perché quando ci si trova in uno stato di stress cronico viene rilasciato cortisolo, un ormone che provoca, a sua volta, uno stato di infiammazione cronica.

Via | WebMD
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail