Artrite reumatoide, la dieta giusta per prevenirla

La dieta giusta per ridurre il rischio di artrite reumatoide è quella mediterranea, soprattutto se sei un fumatore.

dieta mediterranea

L’artrite reumatoide è una condizione infiammatoria cronica autoimmune che colpisce le articolazioni. Si tratta di una malattia che può causare sintomi come forte dolore, gonfiore, una sensazione di rigidità nei movimenti e una graduale perdita della funzionalità delle articolazioni interessate. Prevenire l’insorgenza di questa malattia è chiaramente molto importante, per cui per far ciò bisognerebbe eliminare innanzitutto i possibili fattori di rischio, come il fumo ad esempio.

Svariati studi hanno infatti dimostrato che il fumo di sigaretta e in generale il consumo di tabacco è associato a un rischio significativamente più elevato di sviluppare l'artrite reumatoide. La buona notizia è che, per i fumatori e per gli ex fumatori, seguire una dieta mediterranea potrebbe aiutare a ridurre tali rischi.

Lo confermano gli autori di un nuovo studio pubblicato sulle pagine della rivista Arthritis & Rheumatology, i quali ricordano che proprio la dieta mediterranea è risultata associata a enormi benefici per la nostra salute. Questo tipo di dieta è particolarmente ricca di olio d'oliva, cereali (preferibilmente integrali), frutta, verdura, pesce e da una moderata assunzione di latticini, carne e vino. Si predilige anche l’uso di spezie ed erbe al posto del sale.

Ma tornando al rischio di soffrire di artrite reumatoide, per analizzare gli effetti della dieta mediterranea gli autori dello studio hanno esaminato un campione di 62.629 donne, 480 delle quali ha sviluppato la malattia.

Osservando l’alimentazione delle partecipanti gli autori hanno constatato che quelle che seguivano con maggiore attenzione le regole della dieta mediterranea e che fumavano (o che avevano fumato in passato) avrebbero corso un rischio minore di sviluppare la malattia.

via | ScienceDaily
Foto di DanaTentis da Pixabay

  • shares
  • Mail