A cosa servono le lacrime artificiali?

Le lacrime artificiali sono delle soluzioni che vengono impiegate per mantenere umidi gli occhi. Ecco quando vanno usate e quali sono i possibili effetti collaterali.

lacrime artificiali occhio

Le lacrime artificiali sono delle soluzioni che vengono impiegate per mantenere umidi gli occhi. Si tratta di colliri o unguenti simili alle lacrime naturali, e generalmente vengono utilizzate dalle persone che soffrono di un problema noto come "occhio secco", una condizione che comporta l’assenza o una inadeguata produzione di lacrime naturali, e che può causare non pochi fastidi per coloro che ne soffrono.

Grazie alle lacrime artificiali è però possibile tenere a bada i sintomi di questo problema. Naturalmente questi prodotti vanno usati sempre dietro consiglio del medico o del farmacista, sempre dopo aver igienizzato perfettamente le mani, e seguendo con attenzione le indicazioni contenute nella confezione.

Lacrime artificiali: effetti indesiderati da conoscere


Le lacrime artificiali possono provocare alcuni effetti indesiderati che è opportuno e utile conoscere. In particolar modo potreste avvertire fastidio agli occhi a causa di una ipersensibilità al prodotto o a uno dei suoi componenti. In determinati casi potreste avvertire anche mal di testa, arrossamento degli occhi, prurito, sapore sgradevole in bocca, lacrimazione eccessiva e altri disturbi.

Qualora doveste notare questo o altri sintomi, non esitate a parlarne con il medico e sospendete la somministrazione delle lacrime artificiali.

Inoltre, prima di scegliere questo tipo di prodotto parlatene sempre con il medico, soprattutto se soffrite di condizioni come infezioni o traumi oculari, se usate le lenti a contatto, in caso di gravidanza o se state allattando al seno.

via | Issalute
Foto di Rudy and Peter Skitterians da Pixabay

  • shares
  • Mail