Il doodle di Google di oggi è dedicato al dottor Ignaz Semmelweis

Il doodle di Google di oggi è dedicato al dottor Ignaz Semmelweis e alla sua intuizione del lavare e disinfettare le mani.

dodle google ignaz semmelweis

Il doodle di Google pubblicato stamattina è dedicato al dottor Ignaz Semmelweis, un medico ungherese che è conosciuto come il pioniere del lavarsi le mani, spesso e bene. Ignaz Semmelweis ha vissuto nel 1800, quando la conoscenza medica era molto limitata rispetto ad oggi e c’erano molte meno possibilità, ma nonostante ciò con le sue intuizioni è riuscito a cambiare la medicina. La sua intuizione sul lavarsi le mani non solo ha fatto scuola ed è applicata anche oggi, ma a suo tempo ha permesso di salvare il 90% delle persone che, senza di lui, sarebbero morte.

Oggi che siamo nel 2020 stiamo facendo i conti con una pandemia mondiale provocata dal Covid-19 e la prima arma di difesa che abbiamo è proprio il lavarsi bene le mani con acqua e sapone. Ignaz Semmelweis è nato in Ungheria nel 1818 e decise sin da subito di votarsi alla medicina, dopo qualche anno era a capo degli specializzandi della più grande clinica ostetrica di Vienna e lavorando, capì che c’erano delle cose da cambiare e che morivano troppe persone. Nel 1847 scoprì che la febbre puerperale, una febbre altissima che colpiva le donne che partorivano in ospedale, era causata da un’infezione riconducibile a quella che uccideva i dottori che facevano operazioni su pazienti infetti o che si ferivano mentre analizzavano i cadaveri. Le mani non perfettamente pulite e disinfettate veicolavano virus e batteri e provocavano la morte.

Le grandi rivoluzioni iniziano cambiando se stessi e lui iniziò a lavarsi accuratamente le mani con una soluzione di cloruro di calce e si rese subito conto che il bilancio delle morti iniziava a cambiare. Propose di estendere a tutti gli studenti, i medici e i professori la buona abitudine di lavare le mani con la soluzione di cloruro di calce e nel giro di un anno ci furono molti meno morti. In un anno contribuì a ridurre le morti del 90%.

Oggi più che mai dobbiamo ringraziare Ignaz Semmelweis e ricordarci di lavare le mani con cura più volte al giorno, soprattutto quando usciamo o entriamo da casa o riceviamo merce a domicilio.

Ignaz Semmelweis

  • shares
  • Mail