Coronavirus e diabete: le direttive da SID e AMD

Coronavirus: le regole dettate in caso di diabete dall'Associazione Medici Diabetologi e dalla Società Italiana di Diabetologia

Coronavirus e diabete: le direttive da SID e AMD Aggiornamenti in tempo reale sull'epidemia da Coronavirus in Italia.

L'emergenza Coronavirus continua e si cerca di fronteggiarla al meglio seguendo tutte le direttive in merito. Tra queste, dedicate in particolar modo ai diabetici, le norme emanate dagli esperti dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD) e della Società Italiana di Diabetologia (SID).

Coronavirus e diabete (così come ogni altra patologia concomitante, del resto) non rappresentano una bella accoppiata: SID e AMD diramano 5 regole da seguire per non compromettere il controllo della glicemia.


Coronavirus e diabete: 5 regole


Per affrontare al meglio la particolare situazione provocata dal Coronavirus, è bene attenersi a poche ma indispensabili regole che, oltre che per questo periodo storico, valgono per qualsiasi altra stagione influenzale:


  1. Mantenersi bene idratati

  2. Monitorare la glicemia più scrupolosamente del solito

  3. Misurare regolarmente la temperatura corporea per verificare di non avere febbre

  4. In caso di terapia a base di insulina, tenere sotto controllo anche i chetoni

  5. Seguire scrupolosamente le indicazioni che si ricevono dal proprio diabetologo


SID e AMD sottolineano comunque come non siano solo i diabetici ad essere particolarmente predisposti a contrarre il virus, ma anche chi soffra di:


Coronavirus, le regole per tutti


Vale la pena ricordare, ancora una volta, quali sono le regole generali per evitare il contagio da Coronavirus, ovvero:


  • Lavare spesso le mani

  • Evitare contatti ravvicinati e le strette di mano

  • Mantenere almeno 1 metro di distanza

  • Non toccarsi naso, bocca e occhi

  • Evitare i luoghi affollati come eventi pubblici o centri commerciali

  • Starnutire e tossire coprendo naso e bocca con un fazzoletto usa e getta o nell’incavo del gomito

  • Stare a casa e informare il medico di famiglia in caso di sintomi respiratori influenzali

  • In alternativa contattare gli appositi numeri regionali o il numero verde di pubblica utilità 1500


Via | diabete.com

Photo | Pixabay

  • shares
  • Mail