Latte di soia, consigli su come consumarlo

Probabilmente meno gustoso di altri tipi di latte vegetale, ecco qualche spunto interessante per utilizzare il latte di soia in cucina

Latte di soia, consigli su come consumarlo

Alternativa vegetale a quello di origine animale, il latte di soia è sempre più utilizzato da parecchie persone.

Si tratta di un alimento ottenuto a partire dai semi di soia: in commercio ne esistono diverse marche, ed alcune aziende lo arricchiscono di vitamine e minerali.

Nonostante questo, a molti continua a non entusiasmare per il suo sapore non troppo appetibile, almeno non rispetto ad altre tipologie (di avena, di mandorle, di riso...).

In cerca di suggerimenti su come consumarlo? Sappiate che non esistono particolari controindicazioni nel bere latte di soia tutti i giorni (se non in presenza di particolari patologie e sempre non eccedendo nelle dosi).

Ecco alcune idee capaci di renderlo appetitoso ed alcun spunti per ricette con il latte di soia.

Come consumare il latte di soia



Come usare il latte di soia in cucina



  • Come base per una cioccolata calda.

  • Dentro l’iced coffee per una pausa rigenerante.

  • Utilizzatelo per preparare il tofu fatto in casa.

  • Usatelo per fare lo yogurt di soia vegetale in casa.

  • Utilizzatelo per fare gustosi dressing per insalate e piatti in genere.

  • Come base per una versatile besciamella vegana.

  • Come base per una crema pasticcera vegana.

  • Usatelo come base per fare dei ghiaccioli o dei gelati vegani.

  • Come base per una maionese (o altra salsa) vegana.

  • Nelle crepes vegane al posto del comune latte.

  • Nella preparazione del golden milk, la famosa bevanda a base di curcuma.

  • Pancake: aggiungetelo all’impasto dei pancake (vegani e non).

  • Muffin: il latte di soia può sostituire alcuni liquidi all’interno di numerose ricette dei muffin.

  • shares
  • Mail