A che età fare la mammografia

A che età bisogna fare la prima mammografia? E in cosa consiste questo esame?

mammografia

A cosa serve la mammografia? E quando è il caso di farla per la prima volta? La mammografia è un esame che viene effettuato con lo scopo di identificare la presenza di noduli che non sono ancora percepibili con la palpazione. Si tratta di un esame radiografico per la prevenzione del tumore mammario che dovrebbe essere eseguito ogni due anni.

Secondo le linee guida del Ministero della salute italiano, a questo esame dovrebbero sottoporsi tutte le donne che hanno un’età compresa tra i 50 e i 69 anni. Questo perché è proprio in questa fascia di età che si registrano il maggior numero di casi di cancro al seno, ed è stato dimostrato che prendere parte agli screening potrebbe ridurre tale rischio del 35-40%.

Spesso si è discusso in merito alla possibilità di anticipare l’esame della mammografia nei programmi di screening, in modo da coinvolgere donne anche più giovani.


Quando anticipare la mammografia?


In alcuni casi il medico potrebbe inoltre consigliare di eseguire la mammografia in età più precoce o anche con una maggiore frequenza. Ma per quale ragione esattamente? Alla base di tale raccomandazione potrebbero esservi una serie di fattori di rischio. Se ad esempio avete una storia familiare di cancro al seno o di determinati altri tipi di tumori, sarebbe probabilmente opportuno eseguire più frequentemente la mammografia. In tal caso, l’inizio dei controlli potrebbe anche essere anticipato ai 35 anni di età.

L’esame può inoltre essere consigliato al di fuori dei programmi di screening qualora, alla palpazione del seno, dovessero essere avvertiti dei noduli o altri segni anomali potenzialmente pericolosi e da non sottovalutare.

via | Airc, Issalute, Humanitas

Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail