Alcol e fumo in gravidanza aumentano di 12 volte il rischio di morte in culla

Durante le ricerche per la morte in culla i medici hanno scoperto che alcol e fumo in gravidanza fanno aumentare il rischio di decesso del bambino di 12 volte.

morte in culla

La morte in culla è una delle perdite più dolorose e incomprensibili, un evento traumatico che segna per sempre le vite dei genitori. Ufficialmente la morte in culla non ha cause scatenanti, ci sono dei consigli e alcune linee guida da seguire, ma è un evento inspiegabile che accade e basta. I neo genitori possono fare tutto alla perfezione e, nonostante ciò, dover assistere alla perdita del loro bambino mentre dorme, senza alcun sintomo.

La ricerca è impegnata a capire perché si verifica la morte in culla e se ci sono delle cause scatenanti e dei potenziali fattori di rischio prima e dopo la gravidanza. Uno studio condotto dai ricercatori dell'Avera Health Center for Pediatric & Community Research di Sioux Falls in Sud Dakota e pubblicato dalla rivista EclinicalMedicine ha decretato che se in gravidanza la mamma beve alcolici e fuma sigarette, il rischio di morte in culla è di 12 volte superiore.

Lo studio è stato condotto tra il 2007 e il 2015 e ha seguito e monitorato 12 mila gravidanze in due aree residenziali in Sudafrica, a Città del Capo, e cinque negli Stati Uniti. Questi territori sono stati scelti basandosi sulle specifiche statistiche relative all’alto tasso di morti in culla e anche all’utilizzo di alcol in gravidanza.

I ricercatori hanno seguito e monitorato 12mila gravidanze e nell’arco di 12 anni ci sono state 28 morti in culla. Analizzando i risultati e i dati raccolti è emerso che c’era una maggiore incidenza nelle mamme che hanno fumato e bevuto alcolici a partire dal secondo trimestre. Ancora di più sottolineiamo di non bere e fumare in gravidanza e di prestare la massima attenzione.

I ricercatori hanno spiegato:

“La probabilità di morte in culla aumenta di cinque volte se le mamme si limitano a fumare dopo il primo trimestre e di quattro volte se bevono soltanto. Le nostre osservazioni confermano una sinergia tra l'esposizione all'alcol e al fumo nell'aumentare il rischio di Sids”.

via | ansa

  • shares
  • Mail