Cos'è la sindrome di wanderlust?

Avete mai sentito della sindrome di wanderlust? Il bisogno irrefrenabile di viaggi e avventure a cui non si può proprio resistere.

sindrome di wanderlust

Se pensate sempre al prossimo viaggio e controllate di continuo i siti di viaggi, molto probabilmente siete affetti dalla sindrome di Wanderlust. La sindrome di Wanderlust o malattia dei viaggiatori è quella fissazione per i viaggi e per le esperienze nuove che spinge a investire ogni soldo guadagnato in biglietti aerei, treni, autobus, bed & breakfast, ticket per mostre e musei e per assaggiare il cibo locale.

Quando ogni spesa viene paragonata ai viaggi e quando ogni budget si quantifica in biglietti aerei e in spostamenti, il sospetto che soffrite della sindrome di Wanderlust potrebbe esserci. Non è nulla di grave, ma solo un bisogno fisiologico di viaggiare ed esplorare il mondo, qualcuno ha bisogno di andare lontano e in posti esotici, per altri anche esplorare un paese mai visto che si trova a 30 chilometri di distanza va già benissimo. Non conta la distanza, ma l’esperienza di fare cose nuove, interagire con persone nuove e anche mettersi alla prova.

La sindrome di Wanderlust, vista dall’esterno, potrebbe sembrare un capriccio, ma non lo è perché in realtà è causata da una mutazione presente nel nostro DNA. Pare che questa mutazione sia presente nel gene DRD4 ed è coinvolta nei livelli di dopamina nel cervello che vanno a modificare la motivazione e il comportamento. La mutazione del gene DRD4 in DRD4-7R è presente nel 20% della popolazione ed è associata all’irrequietezza e alla curiosità, che sfocia nella voglia di esplorare il mondo e fare esperienze nuove.

Si è iniziato a parlare di sindrome di Wanderlust nel 1999 quando lo studioso Chen ha scoperto che la mutazione DRD4-7R aveva una densità più elevata nelle società moderne caratterizzate da un passato con un’alta incidenza migratoria. Nel 2012, 13 anni dopo, la conferma è arrivata dagli studi di Dobbs, che hanno dimostrato che le mutazioni sono più frequenti nelle persone che hanno degli antenati che hanno lasciato l’Africa per andare in altri continenti.

La sindrome di Wanderlust non è pericolosa e non comporta nessun danno, se non a portafoglio e conto in banca che sono perennemente a rischio. Viaggiate in sicurezza prendendo tutte le precauzioni, non mettetevi in situazioni pericolose e divertitevi a esplorare il mondo.

Foto | pixabay

  • shares
  • Mail