Test sul Dna fetale gratuito per tutte le donne incinte in Emilia Romagna

L’ Emilia Romagna è la prima Regione italiana a rendere gratuito il test sul Dna fetale per le donne in dolce attesa.

gravidanza

La principale preoccupazione di una mamma in dolce attesa è la salute del proprio bambino: starà bene? Ci saranno dei problemi? Gli screening prenatali servono proprio a questo. La Regione Emilia Romagna ha deciso di fornire gratuitamente a tutte le donne in attesa il Nipt test, un test prenatale di screening non invasivo.

Che cos’è? È quello che viene chiamato esame del Dna fetale. Attraverso un esame del sangue si possono valutare i rischi di sindrome di Down (trisomia 21), e le trisomie 13 e 18. L'obiettivo è quello di ridurre sempre di più il ricorso ad amniocentesi e villocentesi, che presentano un rischio aborto.

L’Emilia Romagna è la prima Regione italiana a renderlo gratuito. Gli esami del Dna fetale sono molto costosi: il Nipt Test si aggirava sui 700 euro. E il servizio è per tutte le gravide, indipendentemente dall’età e dalla presenza di fattori di rischio della madre, e verrà affiancato al test combinato, mediante un unico prelievo di sangue.

Quando si può eseguire? L’esame deve essere prenotato entro l’11 settimana di gravidanza. E gli esiti sono consegnati dal ginecologo alle donne. Il medico, nel corso della medesima visita, eseguirà anche l’ecografia della translucenza nucale prevista dal bitest (dopo circa 1-2 settimane dal prelievo).

  • shares
  • Mail