Come usare la piramide alimentare per mangiare sano

Qualche consiglio per leggere la piramide alimentare e impostare una dieta sana senza grandi fatiche.

piramide alimentare transculturale

La piramide alimentare è uno schema molto semplice e utile per mangiare sano. Ne esistono di diversi tipi, ma quella che ci deve maggiormente interessare è la piramide della dieta mediterranea, che è caratterizzata da un elevato consumo di cibi di origine vegetale (frutta, verdura, noci, cereali) e olio di oliva, un consumo moderato di pesce, di carni magre e di latticini (principalmente latte e yogurt), e un basso o sporadico consumo di carni rosse, carni lavorate e dolci.

Si legge partendo dal basso: tutto ciò che c’è alla base della piramide va consumato in abbondanza e più volte durante la giornata. Ogni pasto principale dovrebbe contenere cereali, integrali, legumi e patate. E ricorda che la suddivisione del fabbisogno calorico giornaliero (a seconda di età, stile di vita e altri fattori) deve essere organizzato in carboidrati: 45-65%, proteine: 10-30% e lipidi: 20-35%.

Devi invece mangiare con moderazione carne, uova e pesce e sporadicamente dolci, fritti e junk food. La piramide è in continua evoluzione e cambiamento. Il ruolo dei grassi è stato messo in discussione: oggi si ritiene ottimo il consumo quotidiano di grassi buoni come ad esempio quelli contenuti nell’olio extravergine di oliva e si consiglia di limitare invece solo l’assunzione di altre tipologie di grassi come il burro. E anche quello dei carboidrati, che non devono mancare.

  • shares
  • Mail