Cosa sono i sogni lucidi?

Si chiamano sogni lucidi e identificano la percezione del soggetto dormiente del suo stato di sonno

Sogni lucidi spiegazione

Quando si parla di sogni lucidi si fa riferimento, testualmente, a condizioni di sonno durante le quali il sognatore si rende conto della sua situazione. Già Aristotele ne parla nei suoi scritti dedicati all'argomento, definendoli come un esempio di autocoscienza della persona nel suo stato onirico.

Di fatto, a livello squisitamente numerico, non è chiaro quante persone sperimentino effettivamente sogni lucidi, sebbene alcuni studi abbiano cercato di raccogliere informazioni in merito, dimostrando come questo fenomeno possa essere alquanto comune.

Uno studio condotto in Brasile nel 2013 ha esaminato 3.427 partecipanti con un'età media di 25 anni. I risultati dell'indagine hanno evidenziato che il 77% degli intervistati aveva sperimentato sogni lucidi almeno una volta.

Come la maggior parte dei sogni, anche quelli lucidi si verificano in genere durante il sonno con movimento rapido degli occhi, la cosiddetta fase REM. Per alcune persone si verifica spontaneamente, ma molte si allenano per iniziare a sognare lucidamente e riuscire anche a controllare i propri momenti onirici.

Alcune persone possono infatti essere in grado di influenzare le proprie azioni all'interno del sogno, mentre per altre c'è semplicemente la consapevolezza di stare sognando. I sogni lucidi non sono solo un modo affascinante per esplorare il nostro mondo interiore con la capacità di interagire con quest'ultimo.

Chi si allena al sogno lucido, semplicemente cercando di stimolare un certo tipo di sogno, pensando ad alcune situazioni per tutto il giorno o puntando una sveglia dopo 5 ore di sonno, per poi restare sveglio per un po' prima di riaddormentarsi, può anche, in qualche modo, aiutare la propria psicologia.

Gli incubi infatti sono una trasposizione sul piano onirico delle paure e dei timori profondi del sognatore, ma poter in qualche modo manipolare in positivo un brutto sogno ricorrente, può aiutare a superare parte del problema. Magari anche accostandosi in modo positivo ad un'adeguata terapia psicologica.

Foto | iStock

  • shares
  • Mail