Quando andare dal dottore per la tosse

Ecco qualche consiglio per curare la tosse nel modo giusto, rivolgendosi al dottore evitando automedicazione.

rimedi naturali tosse

Notti e notti a tossire. Ma quanta fatica? E poi quel verso fastidioso, quasi abbaiante, che fa voltare tutti. E tu, che pensavi che la tosse fosse un disturbo tipico dei bambini. Purtroppo, non è così, ma devi ricordarti che non è neanche una malattia, ma un sintomo, che dura mediamente due o tre settimane, ma che può protrarsi fino a 8.

Chiama il medico, se la tosse è accompagnata anche da febbre che supera i 38°C. Se supera i 39° C ti conviene recarti direttamente al Pronto Soccorso. Devi fare molta attenzione anche all’espettorato: se è trasparente non devi preoccuparti di nulla, se invece è giallo, verde, marrone o rosso potresti avere un infezione e dunque è meglio andare dal medico.

Un’altra cosa importante è la qualità del respiro. Bisogna andare dal dottore se fatichi a respirare, se tutte le volte che fai un respiro profondo tossisci o se hai labbra e unghie bluastre, ciò vuol dire che hai un debito di ossigeno. La tosse può inoltre essere associata a dolore al torace, fiato corto, gonfiore al viso, sudorazione notturna, vertigini, perdita di appetito. Sono tutti sintomi su cui è meglio indagare senza perdere altro tempo.

Andare dunque dal medico:

Impedisce di respirare adeguatamente
È associata a febbre superiore a 38°C in un bambino con meno di 6 mesi
È associata a febbre superiore a 39°C in un adulto
Si associa alla presenza di placche biancastre a livello delle tonsille
Si associa alla presenza di sangue nella saliva
Si associa alla presenza di dolore a livello del torace
Si associa alla presenza di un significativo malessere generale

  • shares
  • Mail