Sociopatia, i sintomi da non sottovalutare

Ecco quali sono i sintomi della sociopatia e come affrontare il problema.

Sociopatia

La sociopatia è un disturbo della personalità che comporta un disprezzo patologico nei confronti delle regole e delle leggi della società, oltre che dei diritti delle persone che circondano il soggetto sociopatico. Si tratta di una condizione che può sfociare in atteggiamenti verbalmente e fisicamente aggressivi, seguiti da uno scarso o addirittura assente senso di rimorso o vergogna.

Le persone di sesso maschile sono maggiormente colpite da questa condizione, che tende a manifestarsi durante l’adolescenza o, in alcuni casi, mostra i suoi primi segni persino durante l’infanzia.

Scopriamo quali sono i sintomi della sociopatia e come affrontare la situazione.


I sintomi della sociopatia


La sociopatia può manifestarsi in svariati modi. Fra i sintomi più comuni si segnalano:


  • Autostima esagerata

  • Incapacità di accettare le norme sociali

  • Mancanza di senso di colpa o vergogna

  • Tendenza ad annoiarsi

  • Incapacità di imparare dai propri errori

  • Egoismo

  • Mancanza di sensibilità

  • Atteggiamento cinico e/o indifferente nei confronti dei sentimenti degli altri

  • Impulsività

  • Rabbia e disprezzo verso gli altri

  • Mancanza di coscienza morale e di empatia

  • Tendenza ad instaurare relazioni fondate sul potere e non sui legami affettivi.


Sociopatia: come si cura?


Ma esiste una cura per la sociopatia? In primo luogo va specificato che la persona sociopatica difficilmente cercherà aiuto da uno psicologo, poiché non riterrà di avere un problema di comportamento.

Se condotto verso un percorso di psicoterapia, il soggetto potrebbe però mostrare ottimi miglioramenti. In alcuni casi, oltre alla psicoterapia potrebbe essere opportuno prescrivere farmaci antipsicotici (per rendere più semplice la gestione dei sintomi), ansiolitici, antidepressivi o farmaci che servono a stabilizzare l’umore.

via | Albanesi
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail