“Stazioni senza fumo”, finalmente!

Leggevo un paio di giorni fa dell’iniziativa “Stazioni senza fumo”, promossa all’interno della campagna “Guadagnare salute” ad opera del Ministero della Salute. Dal 27 settembre, difatti, le sigarette sono state bandite – alleluja! - anche dalle stazioni italiane.

Il divieto di fumo era già in vigore sin dal 1975 nelle sale d'attesa, e dal gennaio 2005 all'interno di altre aree accessibili ai viaggiatori. Ora utenti e parenti in attesa dei propri cari potranno consumare la pestilenziale sigaretta soltanto sulle banchine dei binari, in quanto aree “free-smoking”.

Nella sua prima fase il progetto coinvolgerà 82 terminal viaggiatori di quelli a maggior traffico, dislocati in 14 regioni, dove il recente divieto sarà segnalato con oltre 3000 cartelli bilingue. Per mantenere pulite le banchine, inoltre, verranno posizionati 5400 posaceneri offerti dalla Filtabacco. Numeri in grande, insomma.

Alle mia manifestazione di giubilo e di totale condivisione dell’iniziativa, mia mamma ha commentato, laconica: “Meno male che non viaggio in treno, allora”. Io ho pensato: “Meno male che ci viaggio, ora”.

Via| Ministero della salute
Via| Ansa

  • shares
  • Mail