Pelle, quali sono i danni procurati dal sole in vacanza?

Il sole è importante per la salute del corpo, ma bisogna fare molta attenzione all’esposizione perché i danni alla pelle sono comuni.

Sole

Siete rientrate dalle ferie belli e abbronzati? C’è qualcuno però che storce il naso. Sono gli esperti della società italiana di dermatologia che stanno già facendo i conti con i danni alla pelle causati dall’esposizione solare.

I medici parlano di circa 180.000 nuovi casi l'anno di insorgenza dei Epiteliomi, che sono i tumori causati direttamente dai danni del sole. E per gli over 50 la possibilità di sviluppare questo tipo di tumore molto frequente su viso e cuoio capelluto è di una persona su cinque.

Chi non si tutela abbastanza con la crema solare dovrà fare i conti sul viso, collo e décolleté, le parti più esposte con macchie e l'accentuazione delle cosiddette rughe di espressione oltre che una diffusa disidratazione della cute. Che cosa si può? Ecco le quattro soluzioni del professore Francesco Madonna Terracina, docente presso la Scuola Internazionale di Medicina estetica della "Fondazione Fatebenefratelli" di Roma e chirurgo plastico.

1. Integratori e creme a base di acido ialuronico

2. Radiofrequenze bipolari per riattivare il collagene: l'estetica del viso e collo può essere aiutata con un ciclo di 4-5 sedute a cadenza di 10-15 giorni.

3. Vitamine e acido ialuronico: questi trattamenti in puntura forniscono idratazione profonda e un effetto di rinforzo agli strati superficiali cutanei.

4. Ultrasuoni microfocalizzati: permette con una sola seduta di rinforzare i tessuti "provati" e resi asfittici dal sole e dal caldo eccessivo.

Via | Ansa

  • shares
  • Mail