I bambini con autismo sono vittime di bullismo anche a casa?

I bambini autistici sono vittime di bullismo anche a casa? Ecco cosa rivela un nuovo studio.

vittime di bullismo

I bambini autistici sono vittime di bullismo a scuole a anche a casa. A suggerirlo è un nuovo studio della University of York, secondo cui i bambini autistici tendono in effetti ad avere maggiori probabilità di essere vittime di bullismo sia da parte dei fratelli che da parte dei loro coetanei. Ciò significa che quando tornano da scuola non hanno tregua dal bullismo. Per giungere a questa conclusione, gli autori hanno esaminato i casi di bullismo tra fratelli in un campione di oltre 8.000 bambini, di cui più di 231 con autismo.

Ai bambini sono state poste domande in merito alla frequenza con cui sono stati colpiti o feriti di proposito dai loro fratelli e coetanei, e quanto spesso sono stati loro stessi autori di tali atti. Lo studio ha rivelato che, all'età di 11 anni, due terzi dei bambini con autismo ha riferito di essere stato coinvolto in qualche forma di bullismo tra fratelli, rispetto alla metà dei bambini senza la malattia.

Raggiunti i 14 anni di età, si è verificata una riduzione dei fenomeni di bullismo in entrambi i gruppi, ma c'erano ancora delle differenze nei tipi specifici di coinvolgimento. I bambini con autismo avevano ancora maggiori probabilità di essere coinvolti in episodi di bullismo tra fratelli, sia come vittime che come persecutori.

I bambini con autismo hanno difficoltà nell'interazione e nella comunicazione sociale, e questo può avere implicazioni per le loro relazioni con i fratelli. Da un punto di vista evolutivo, i fratelli possono essere considerati concorrenti delle risorse parentali come affetto, attenzione e beni materiali, i bambini con autismo potrebbero avere accesso prioritario a queste limitate risorse parentali, e ciò porta al conflitto e al bullismo tra fratelli.

Dal momento che, come è emerso dallo studio, il bullismo tra fratelli colpisce in modo sproporzionato i bambini con autismo, i ricercatori ritengono necessario aiutare i bambini con autismo e i loro genitori a identificare e gestire i comportamenti di bullismo in casa, in particolare nella prima infanzia.

I genitori dovrebbero essere consapevoli delle potenziali conseguenze a lungo termine del bullismo tra fratelli sulla salute mentale e sul benessere dei bambini.

via | ScienceDaily
Foto da Pixabay

  • shares
  • Mail