Cos'è l'estetica oncologica? Significato e usi

Estetica oncologica, ne avete mai sentito parlare? Sapete cos'è e qual è il suo significato e quali i suoi possibili usi e applicazioni?

estetica oncologica

Cos'è l'estetica oncologica? Ne avete mai sentito parlare? Qual è il significato di questa disciplina e quali i possibili usi e le possibili applicazioni che se ne possono fare in medicina? Ultimamente se ne parla sempre di più e un recente studio ha sottolineato l'importanza dell'estetica oncologica nel trattamento di persone in terapia.

Uno studio clinico pilota (A pilot study on aesthetic treatments performed by qualified aesthetic practitioners: efficacy on health-related quality of life in breast cancer patients), pubblicato sulla rivista scientifica Quality of life Research, ha sottolineato come dei trattamenti estetici mirati e adeguati possono migliorare la qualità della vita e ridurre lo stress di persone in terapia oncologica.

Sono state coinvolte 170 donne in terapia per combattere il cancro al seno, con un lavoro condotto allo Spazio Benessere dell’Istituto europeo di oncologia (IEO), dove sono stati applicati i protocolli delle estetiste dell’Associazione professionale di estetica oncologica (APEO). Sono stati usati trattamenti estetici adeguati, prodotti cosmetici specifici e le donne sono state seguite durate e dopo il trattamento.

Tramite due questionari validati, lo Skindex-16 e il Termometro del distress, si è notata una riduzione dei sintomi cutanei avvertiti e anche degli stati d'animo negativi. Dopo 28 giorni i protocolli delle estetiste hanno ridotto del 53% il distress e migliorato del 60% i sintomi della pelle. Con un miglioramento della qualità della vita.

L'estetica oncologica può aiutare nelle cure oncologiche, anche per quello che riguarda l'efficacia della terapia. Non dobbiamo dimenticare i disturbi che il trattamento provoca sulla pelle, come secchezza, prurito, bruciore. E questo influisce sulla tranquillità dei pazienti, che talvolta rischiano di essere così stressati da decidere di abbandonare la terapia.

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail