I fastidi estivi più comuni

I fastidi estivi più comuni

Quali sono i fastidi estivi più comuni? Ecco la classifica e cosa fare per ognuno di questi disturbi.

Quali sono i fastidi estivi più comuni? Quali sono quei piccoli disturbi che possono colpirci in estate, quando dovremmo pensare solo al sole, all’abbronzatura e magari anche alle vacanze? Purtroppo la stagione estiva può far insorgere tante piccole problematiche che non dobbiamo sottovalutare: il calore, l’umidità, ma anche il fatto che magari non stiamo attenti a quello che mangiamo o beviamo, tante le cause dei più comuni disturbi estivi.

La dottoressa Stefania Folloni, medico di base che ha aderito al progetto di video consulenza online attivato dalla piattaforma MioDottore, ci spiega quali sono i 10 disturbi più frequenti durante i mesi estivi, con tutte le migliori soluzioni per prevenirli e anche per curarli.

Secchezza oculare

A causa della tintarella, del vento di mare o di montagna o altri problemi, la secchezza oculare può darci del filo da torcere. Meglio indossare sempre gli occhiali da sole migliori, usando il meno possibile cellulare e schermi, soprattutto la sera. E usando gocce oculari monodose per lenire i disturbi.

Congiuntivite

Può essere batterica, virale o irritativa e si può manifestare con sintomi come fotofobia, irritazione oculare, sensazione di secchezza, occhio ‘appiccicoso’ con secrezioni, dolore, occhio rosso e capillari in evidenza. Deve essere curare prima che peggiori: chiedete al medico e usate colliri monodose per lenire il fastidio.

Herpes labiale

Può essere provocato anche dall’esposizione solare o abbassamento delle difese immunitarie. Applicate la crema specifica fin dai primi sintomi dell’herpes: bruciore, pizzicore e ipersensibilità labiale.

Candidosi vaginali

Spesso è causata dal tessuto del costume, da temperature calde e umide e dall’assunzione di cibi e bevande dolci. Per evitare prurito, rossore della mucosa e secrezioni vaginali meglio mangiare sano evitando cibi dolci e latticini, indossare solo abiti in cotone leggero, cambiare il costume se è bagnato, indossare capi chiari.

Cistite

Meglio rivolgersi al medico, prendere la buona abitudine di seguire una corretta igiene intima, bere molta acqua e assumere integratori di uva ursina e mirtillo rosso.

Rinite sierosa

La rinite irritativa o catarrale può essere provocata dal cambio climatico, dall’esposizione all’aerosol marino e di solito guarisce da sola. Altrimenti consultate il medico.

Sudamina

La sudamina si manifesta per sudorazione eccessiva ed è frequente in estate. Meglio evitare il calore, usare abiti di cotone chiari e cappellini, limitare i dolci, bere molto e usare talco a base mentolata.

Verruche volgari palmari

Si presenta nei bambini e negli adulti, con verruche che sono contagiose. Chiedere aiuto al medico, che potrebbe consigliare verrucidi o prodotti topici a base di acido salicilico.

Iperidrosi

La sudorazione eccessiva ha bisogno di un’idratazione adeguata anche con sali minerali. Bere molto, ma non bevande troppo fredde, e mangiare più frutta e verdura.

Vene varicose

Per chi soffre di insufficienza venosa l’estate è la stagione peggiore, a causa del calore, del rimanere in piedi a lungo, l’esposizione solare e molto altro ancora. Meglio fare un po’ di attività fisica, bere molta acqua. Sarebbe bene non esporre per troppo tempo le gambe al sole, evitare indumenti stretti, usare prodotti a base di vite rossa, ippocastano, rusco, centella asiatica.

Foto di stokpic da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog