Perché c'è sangue nelle urine e quando rivolgersi al medico

Il sangue nelle urine (ematuria) è un sintomo allarmante. A volte può segnalare una semplice infiammazione, altre delle patologie più gravi. Per questo, appena si nota del sangue nelle urine, è bene consultare immediatamente il medico. Sono pochi i casi in cui non c'è da preoccuparsi. Nella maggior parte dei casi il sangue nelle urine segnala infatti un malfunzionamento dei reni, degli ureteri della vescica o della prostata negli uomini.

A volte può anche capitare che ci siano tracce di sangue nelle urine in soggetti sani, ma in questo caso le tracce spesso sono talmente insignificanti da non essere rilevate ad occhio nudo. Il sangue nelle urine si manifesta con un colorito rossastro dell'urina stessa.

Allo stesso modo un colorito rossastro dell'urina può non essere necessariamente dovuto alla presenza di sangue. Se si assumono alcuni farmaci come i lassativi o gli antinfiammatori, oppure si sono consumati alcuni cibi come le barbabietole, il colorito rossastro è normale.

Se un uomo nota del sangue soltanto all'inizio della minzione, il problema può essere legato al malfunzionamento della prostata. Se il sangue si rileva durante tutta la durata della minzione può essere collegato ad un problema alla vescica, all'uretere o ai reni; se capita solo alla fine può esserci un problema alla vescica o alla prostata. Tra le patologie più comunemente collegate al sangue nelle urine ci sono:


  • anemia falciforme;

  • calcolosi renale;

  • calcolosi vescicale;

  • complicanze di qualche intervento chirurgico o esami come il pap test;

  • infezioni;

  • ipertrofia prostatica benigna;

  • lupus eritematoso sistemico;

  • microlesioni durante il coito;

  • neoplasie a carico dell'apparato urogenitale;

  • ostruzioni a carico dell'apparato urogenitale;

  • malattie sessualmente trasmissibili;

  • malformazioni;

  • polipi vescicali;

  • sindrome di Von Hippel-Lindau;

  • traumi;

  • tumori.

Alle volte i soggetti che praticano attività sportive molto intense come la corsa possono riscontrare del sangue nelle urine. Non si tratta di segnali preoccupanti, a meno che non ci siano altre condizioni mediche sottostanti. Discorso simile per chi lavora a contatto con agenti chimici. Può essere una reazione naturale, ma per fugare ogni dubbio è sempre consigliabile effettuare una visita medica.

Via | Albanesi; Corriere della Sera; Medicinaoltre
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail