Riconoscere i sintomi dell'appendicite e quali cure adottare

appendicite

L'appendicite è una malattia comune, solitamente legata all'infanzia o all'adolescenza, che colpisce indifferentemente il sesso maschile e il sesso femminile: non è altro che l'infiammazione dell'appendice vermiforme, che si cura esclusivamente con un trattamento chirurgico.

Riconoscere l'appendicite dai sintomi non è affatto facile, visto che sono facilmente associabili anche ad altre patologie. Sicuramente il dolore, anche intenso, quello che maggiormente caratterizza questo tipo di infiammazione: non si verifica sempre nella stessa sede, causando ritardi a volte anche pericolosi nella diagnosi, e non ha la stessa intensità.

L'infiammazione dell'appendice può anche essere accompagnata da nausea, da vomito e da casi di anoressia. Ci sono pazienti che hanno anche riscontrato disturbi all'alvo, incappando in diarrea o, al contrario, in fasi di stipsi. Durante un attacco di appendicite possono verificarsi anche casi di febbre: la temperatura non è mai troppo alta, visto che solitamente non supera i 38 gradi.

Come si cura l'appendicite? Purtroppo non ci sono molte alternative: una volta diagnosticata l'infiammazione l'unica via possibile da intraprendere è quella chirurgica. In attesa dell'intervento, il paziente viene solitamente trattato con antibiotici e può essere monitorato con un sondino naso-gastrico. Sono assolutamente vietati antinfiammatori e antidolorifici, nocivi per la patologia, dal momento che nascondono i sintomi e possono causare molti danni, come un peggioramento dell'appendicite che può sfociare in peritonite.

Via | Wikipedia

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail