Il Moabi, dalle foreste del Congo al parquet inglese

Il Moabi, dalle foreste del Congo al parquet inglese

di Marco Pagani Quasi subito sentiamo in lontananza il rumore di una motosega. Ci vorranno ancora due ore di cammino per uscire dalla foresta e imbatterci in un gruppo di boscaioli della Sicofor che stanno abbattendo un Moabi di 22 metri. Un albero che muore e si sposta, appunto; sarà caricato in giornata su un camion […]

di Marco Pagani

Quasi subito sentiamo in lontananza il rumore di una motosega. Ci vorranno ancora due ore di cammino per uscire dalla foresta e imbatterci in un gruppo di boscaioli della Sicofor che stanno abbattendo un Moabi di 22 metri.

Un albero che muore e si sposta, appunto; sarà caricato in giornata su un camion con destinazione Pointe-Noire , da dove alcune settimane dopo verrà imbarcato per Zhang Jiagang, vicino a Shangai, primo porto mondiale per quanto riguarda il commercio di legno tropicale.

Continua a leggere su Eco Alfabeta

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog