Cisti ovariche, 5 sintomi da riferire al ginecologo

Quando le cisti ovariche diventano grosse possono creare numerosi disturbi e dovrebbero essere rimosse. Quali sono i sintomi?

Le cisti ovariche sono un disturbo molto diffuso, quasi sempre di carattere benigno, ma molto fastidioso. La maggior parte sono follicolari, compaiono con il ciclo e non si devono trattare in modo particolare, ma a volte diventano troppo grandi, oppure sono troppo numerose e soprattutto il corpo non è in grado di assorbirle. In questi casi, è probabile sia necessario un piccolo intervento chirurgico. Ci sono dei sintomi che dovresti riferire al tuo ginecologo.

Forte dolore pelvico o alla gamba. È un dolore che si manifesta a destra o a sinistra del bacino e non scompare. Potresti sentirlo quando ti alleni, potresti sentirlo quando fai sesso e soprattutto non se ne va con il ciclo. Alcune volte il dolore si riflette sulla schiena, zona lombare, e prende anche una gamba.

Ti senti molto gonfia. La maggior parte delle donne sperimenta cisti sotto i 10 centimetri. Ma alcune cisti possono diventare molto grandi, che creano un peso simile al gonfiore.

Dolore durante i rapporti. Il sesso non dovrebbe fare male, quindi se lo fa, significa che qualcosa non va. Gli endometriomi (cisti ovariche legate all'endometriosi) possono anche causare dolore durante il sesso, perché si trovano più vicino alla cervice.

Hai spesso lo stimolo della pipì. Se la cisti spinge contro la vescica, potresti sentirti come se dovessi urinare. Alcune donne sentono che devono andare più spesso e non è causa della cistite.

Hai perdite molto abbondanti. Quando le cisti ovariche si sviluppano, possono interferire con i tuoi ormoni. Per esempio, le donne con sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) sviluppano numerose piccole cisti sulle loro ovaie e spesso possono verificarsi sanguinamenti irregolare, sia a causa di una frequente ovulazione o di mancanza di ovulazione .

  • shares
  • Mail