Congelare il gelato sciolto? Ecco perché non dovreste farlo

Ecco perché non dovreste far scongelare il gelato e poi ricongelarlo.

Gelato sciolto

Quando mangiamo cibo contaminato da batteri, il nostro corpo reagisce facendoci provare sintomi come crampi allo stomaco, diarrea, vomito, nausea e perdita di appetito. Siamo ormai consapevoli dei tanti modi in cui possiamo prevenire la contaminazione di carni e altri alimenti comuni, ma sapevate che anche il gelato potrebbe mettere a rischio la nostra salute? A parte i ben noti rischi di diabete e obesità, il gelato potrebbe farci molto male anche per altri motivi. Tali motivi sono rari, ma è comunque importante conoscerli.

In un articolo pubblicato su The Conversation, gli esperti spiegano infatti che scongelare il gelato e poi ricongelarlo potrebbe rappresentare il modo perfetto per favorire la proliferazione batterica, e permettere a eventuali batteri, come la Listeria, di danneggiare la nostra salute e quella del nostro stomaco.

Per evitare che ciò accada, sarà sufficiente evitare di lasciare la vaschetta del gelato per troppo tempo fuori dal freezer, e rimetterla invece nel congelatore una volta che avete preso la quantità di gelato desiderata.

Anche usare un cucchiaio sporco non è esattamente la scelta più saggia, quando si parla di gelato, poiché anche in questo caso, non fareste altro che contaminare il prodotto con batteri ed eventuali insetti nelle vicinanze. Se siete preoccupati per eventuali brutte sorprese, vi farà piacere sapere che per non correre rischi quando si parla di cibo, il segreto è sempre lo stesso: lavare accuratamente le mani, controllare la temperatura del cibo e assicurarsi di non lasciare il cibo al caldo troppo a lungo.

via | The Conversation

Foto da iStock

  • shares
  • Mail