Rimedi naturali per il mal di viaggio: gli oli essenziali

Anche il viaggio più emozionante, la meta più esotica, le vacanze più desiderate, possono essere rovinate dal mal di viaggio. Un insieme di sintomi psicologici e fisici, con cefalea e nausea in primis. Gli oli essenziali possono essere molto utili nelle terapie contro il mal di viaggio, in quanto oltre all’assunzione tradizionale con acqua calda, zucchero o miele, possono essere direttamente inalati, anche durante il viaggio, mettendone qualche goccia su un fazzolettino.

Per i problemi digestivi con nausea, vomito, si può annusare l'olio essenziale di basilico, di bergamotto o rosmarino. Per i problemi di spossatezza, affaticamento, jet lag, potete provare l'olio essenziale di limetta, quello di mirto o la salvia. Per l'emicrania da viaggio, molto efficace è l'aroma dell'olio essenziale di eucalipto e dell' arancio amaro. Se il vostro problema di viaggio è in maniera specifica il mal di mare, qualche goccia di olio essenziale di sandalo o mandarino, inalata più volte, permette di controllare la nausea e il vomito.

In un recente viaggio a Schiermonnikoog, nelle isole Frisone olandesi o ho provato l'olio essenziale di salvia e l'ho trovato molto efficace, mentre in un viaggio precedente avevo provato i braccialetti con la digitopressione ed è stato terribile: alla fine ha vinto il Travelgum. Le vostre esperienze? Fatemi sapere. Io intanto continuo a prendere aerei e navi ma continuo a soffrire di cinetosi.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail