Diabete gestazionale, la nuova app per monitorare le mamme a distanza

Gestire le complicanze della gravidanza non è semplice, ma una nuova App può essere molto d’aiuto in caso di diabete gestazionale.

diabete gestazionale

Diabete gestazionale è una grave complicazione, che purtroppo espone a rischi la mamma, che potrebbe sviluppare la malattia nel corso della sua vita ma anche il bambino. Questo disturbo colpisce tra il 10 e il 20% delle donne in attesa e solitamente emerge nelle ultime fasi della gravidanza.

Il quadro non è confortante? Vero, però c’è una buona notizia. A Trento, l’unità di ricerca e-health della Fondazione Bruno Kessler ha messo a punto una app per aiutare le donne in attesa a gestire il diabete in gravidanza.

Di che cosa si tratta? Si chiama TreC – Diabete (le tre C stanno per Cartella Clinica del Cittadino, ma l’acronimo ricorda anche i significati del termine inglese Track = Traccia, Cammino) ed è il nome della app che viene prescritta dal Centro Diabetologico del capoluogo trentino. Attraverso questo nuovo strumento, la paziente e il team di medici che l’hanno in cura possono infatti consultare e monitorare un diario digitale del diabete per seguirne, passo dopo passo, l’evoluzione. Attraverso la piattaforma, infatti, il persona sanitario può:


  • Visualizzare il contenuto del diario in tempo reale sia per quanto riguarda i dati grezzi che dati elaborati
  • Ricevere allarmi automatici (basati su regole) legate all’andamento glicemico e alla presenza di sintomi
  • Attraverso un calendario condiviso, predisporre dei promemoria relativi alla terapia insulinica e ad azioni da far compiere al paziente (es. misurazioni glicemie, attività fisica, ecc)

C’è stata una prima fase di test, durante cui hanno partecipato 17 donne che hanno utilizzato la app quotidianamente, dalle prime fasi della gestazione fino al parto.

  • shares
  • Mail