Perché alcuni bambini leggono più di altri?

Ecco perché alcuni bambini leggono molto, mentre altri non leggono quasi mai.

Leggere

Quando ero piccola, amavo moltissimo leggere libri. Anche oggi che sono adulta non riesco a staccarmi dal mio E-Reader (che considero uno dei migliori acquisti che abbia mai fatto). Poesie, biografie, manga, romanzi: amo leggere qualsiasi cosa. Mi sono spesso chiesta però come mai molte persone non riescano a comprendere quanto sia bello immergersi in un libro e vivere una storia che altrimenti non avremmo mai potuto vivere. Come mai, ad esempio, alcuni bambini adorano leggere, mentre altri sembrano essere del tutto disinteressati ai libri?

A rispondere a questa domanda è un nuovo studio condotto dai membri della Vrije Universiteit Amsterdam, in Olanda, i cui autori spiegano che alla base della voglia di leggere da parte dei bambini vi sarebbe la loro capacità di lettura.

Per giungere a questa conclusione gli esperti hanno esaminato più di 11.000 gemelli di 7 anni, ed hanno scoperto che il modo in cui i bambini leggono determina appunto quanto leggono, e non viceversa. Gli autori dello studio, pubblicato sul Journal of Child Psychology and Psychiatry, hanno inoltre scoperto che il modo in cui i bambini leggono è determinato, fra le altre cose, anche dall’ereditarietà, mentre il modo in cui leggono è influenzato sia dai geni che dall'ambiente in cui vivono.

I risultati indicano che il livello di lettura dei bambini alimenta quanto spesso i piccoli decidono di leggere, e che quindi i bambini tendono a evitare di leggere se trovano delle difficoltà nel farlo. Secondo gli esperti gli interventi dovrebbero dunque concentrarsi non solo sul miglioramento delle capacità di lettura, ma anche sul motivare i bambini a leggere di più.

via | ScienceDaily
Foto da iStock

  • shares
  • Mail