Come controllare i propri sogni con i consigli degli esperti

Ecco come fare dei sogni lucidi secondo un nuovo studio.

Sogni lucidi

Vi piacerebbe fare dei sogni lucidi, ma fino ad ora non siete mai riusciti a raggiungere questo obiettivo? A suggerirci delle tecniche efficaci per controllare i propri sogni ci pensa un nuovo studio condotto dai membri dell'Università di Adelaide, i quali hanno scoperto che una specifica combinazione di tecniche potrebbe effettivamente aumentare le probabilità di fare dei sogni lucidi, in cui il sognatore è consapevole del fatto che sta sognando, e riesce a controllare l’esperienza. Lo studio, pubblicato sulla rivista Dreaming, conferma dunque che le persone possono effettivamente aumentare le loro possibilità di fare un sogno lucido, e per approfondire la questione ha preso in esame tre gruppi di partecipanti, i quali hanno messo in atto tre diverse tecniche di induzione del sogno lucido, ovvero:

  • Test della realtà, che prevede che il soggetto controlli l'ambiente più volte al giorno, per scoprire se sta sognando o se è sveglio.
  • Svegliarsi dopo cinque ore di sonno, rimanere svegli per un breve periodo, e poi tornare a dormire per entrare nella fase del sonno REM, in cui è più probabile fare dei sogni.
  • Tecnica MILD (Induzione Mnemonica Sogni Lucidi), che prevede di svegliarsi dopo cinque ore di sonno e di sviluppare poi l'intenzione di ricordare che si sta sognando prima di tornare a dormire, ripetendo a se stessi la frase: "La prossima volta che sognerò, ricorderò che sto sognando ".

Esaminando gli effetti di tale tecniche, gli esperti hanno scoperto che i partecipanti che avevano combinato tutte e tre i metodi, avrebbero raggiunto un tasso di successo del 17% nel tentativo di fare dei sogni lucidi in una sola settimana, successo notevolmente superiore rispetto a quello registrato nei soggetti che non avevano applicato nessuna delle tre tecniche. Inoltre, coloro che avevano messo in atto la tecnica MILD avrebbero registrato un tasso di successo del 45%. E' inoltre importante sottolineare che coloro che hanno avuto successo utilizzando la tecnica MILD non avrebbero registrato particolari problemi di privazione del sonno, e ciò implica che i sogni lucidi non hanno alcun effetto negativo sulla qualità del sonno.

Questi risultati

spiegano gli autori dello studio

ci portano un passo avanti verso lo sviluppo di tecniche di induzione del sogno lucido altamente efficaci, che ci permetteranno di studiare i numerosi potenziali vantaggi del sogno lucido, come il trattamento degli incubi e il miglioramento delle attività e delle abilità fisiche attraverso la prova nell’ambiente dei sogni lucidi.

via | MedicalXpress

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail