Psicologia: 7 cose da sapere se amate una persona che soffre di ansia

Amate una persona che soffre di ansia? Ecco alcune cose che dovreste sapere.

Psicologia – Convivere con l’ansia è davvero difficile, non solo per chi ne soffre, ma anche per coloro che sono vicini alla persona che ne soffre, ad esempio un marito o un fidanzato. Talvolta i piani devono essere cambiati all’ultimo minuto, lo stato emotivo del vostro partner potrebbe cambiare in un attimo, e alcune situazioni devono essere evitate, proprio a causa dell’ansia. Ecco dunque alcuni consigli per migliorare il vostro rapporto con una persona di questo tipo di problema:

  • Ricordate che una persona ansiosa è più della sua "ansia": a nessuno piace essere definito in base a un solo attributo. Se veramente volete aiutare la persona che amate, evitate di considerarla semplicemente una “persona ansiosa”, riconoscete che in lei c’è molto più che la sola ansia, ma che si tratta di un essere umano con tutte le complessità e i pregi che hanno tutti gli altri.
  • Una persona ansiosa potrebbe stancarsi facilmente: in che senso? Provate ad immaginare di vivere costantemente in uno stato di allarme e di allerta. Questa agitazione ci porta a stancarci ed affaticarci con molta facilità, quindi cercate di comprenderlo ed evitate di accusare la persona per questo motivo.
  • Una persona ansiosa si sente facilmente sopraffatta: coloro che soffrono di ansia potranno confermarlo. Questa sensazione, che talvolta ci accompagna durante l’intera giornata, ci porta a sentirci facilmente sopraffatti e schiacciati da cose che coloro che non soffrono di ansia avvertono o notano a malapena. Se dovete andare in un luogo che potrebbe mettere in ansia la vostra dolce metà, ricordatele che potrete sempre andar via non appena ne sentirà il bisogno, e che voi le siete accanto per sostenerla in ogni circostanza.
  • Le persone ansiose sanno bene che la loro ansia spesso è irrazionale, e non serve che lo facciate notare in ogni momento. Non aiuta. Sapere che una paura è irrazionale non sempre aiuta ad eliminarla. Se così fosse, quasi nessuno avrebbe fobie o soffrirebbe di ansia, non trovate? Sapere che una paura è irrazionale non sempre aiuta ad eliminarla. Se così fosse, quasi nessuno avrebbe fobie o soffrirebbe di ansia, non trovate?
  • I cambiamenti possono essere più difficili del normale: ognuno ha una zona di comfort, sia che soffra di ansia, sia che non ne soffra, ma per chi soffre di ansia i cambiamenti possono essere spaventosi. Cercate quindi di avere un po' di pazienza e di comprensione nei confronti della vostra dolce metà.
  • Durante un attacco di ansia, evitate di chiedere "Stai bene?": Il respiro è spezzato, le mani tremano, il petto si alza e si abbassa velocemente, le ginocchia non smettono di sbattere l’una contro l’altra, e la mente è annebbiata. E’ evidente che in quel momento la persona che avete accanto non sta bene. Piuttosto sarà utile ricordarle che voi siete li se c’è bisogno, o aiutarla con frasi come: “Concentrati sul tuo respiro”, “In questo momento sei nel panico, ma non durerà. Ci sei già passata e sai che finirà presto”, "Posso fare qualcosa per farti stare meglio?".
  • Una persona ansiosa apprezza il vostro sostegno: in determinati momenti potrebbe non sembrare che sia così, ma una persona ansiosa sa bene quanto è importante il vostro sostegno e quanto vi impegnate per farla stare meglio, e ve ne è davvero grata.

via | LifeHack

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail