Dolore alla mano, le possibili cause e come affrontare il problema

Ecco quali sono le possibili cause del dolore alla mano e come affrontare questo fastidioso problema.

Cause del dolore alla mano

Il dolore alla mano può essere provocato da svariate cause, comprese lesioni e malattie, e per riuscire a identificare l’esatta causa alla base del problema, è senza dubbio fondamentale consultare un medico, qualora il dolore non dovesse sparire in breve tempo. Ma quali saranno le condizioni più comuni che potrebbero causare questo genere di disturbo? Scopriamole insieme:

  • Tendinite di De Quervain: questa condizione può provocare dolore sul lato del pollice e del polso, che può svilupparsi gradualmente o improvvisamente. Movimenti come fare un pugno, afferrare o trattenere oggetti, ruotare il polso, possono causare dolore. Per curare tale problema il medico potrebbe consigliare l’utilizzo di una stecca per far riposare il pollice e il polso, l’assunzione di farmaci anti-infiammatori e iniezioni di cortisone. La chirurgia è un'opzione da prendere in considerazione nel caso in cui i sintomi non dovessero diminuire.
  • Sindrome del tunnel carpale: provoca dolore nel palmo della mano e in alcune dita, ma anche nel polso e nell’avambraccio. Questa condizione può provocare sintomi come debolezza, formicolio e intorpidimento. Qui potrete trovare le cause e i possibili trattamenti della sindrome del tunnel carpale.
  • Fratture: possono comprensibilmente causare un forte dolore alla mano, accompagnato da rigidezza, gonfiore e perdita di movimento. Il trattamento andrà stabilito in base alla frattura in questione.
  • Artrite: è una delle principali fonti di dolore alla mano, e può causare sintomi come gonfiore e rigidezza. Il trattamento dipenderà dalla gravità del dolore e della disabilità, e può comprendere la somministrazione di antidolorifici antinfiammatori o analgesici, terapia del calore o terapia fisica.
  • Dito a scatto o tenosinovite stenosante: può provocare un forte dolore, soprattutto quando si piega o si raddrizza il dito colpito. Le persone più a rischio sarebbero quelle che soffrono di artrite reumatoide, gotta e diabete. Per curare questo problema, sarà utile rimanere a riposo, fare una steccatura ed eseguire gli esercizi di riabilitazione, mentre per alleviare i sintomi il medico potrà consigliarvi l’assunzione di farmaci antidolorifici. La chirurgia potrebbe essere consigliata nel caso in cui i normali trattamenti dovessero fallire.

via | WebMd

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail