Come curare l'otite nei bambini e negli adulti

orecchio

L'otite è un'infiammazione dell'orecchio che provoca dolore e abbassamento della percezione uditiva. Si manifesta con diversi livelli di intensità e gravità ed in differenti aree del condotto uditivo. Nei bambini la forma più comune è l'otite media che come suggerisce il nome interessa l'orecchio medio. Per i bambini le stagioni più a rischio sono primavera ed inverno. Negli adulti, invece, questa forma di otite è più rara. Più frequenti sono invece le otiti esterne, note come anche otiti dei nuotatori, comuni in estate, in special modo al mare.

Per curare l'otite media nei bambini e negli adulti il medico prescriverà diversi farmaci a seconda della causa scatenante l'infiammazione dell'orecchio. Dopo un esame accurato, il medico prescriverà solitamente degli antibiotici (un ciclo tra i cinque ed i dieci giorni), per contrastare l'origine batterica dell'otite. L'80% delle otiti è infatti dovuta ad un batterio, è invece molto difficile determinare l'origine virale dell'otite che non richiederebbe il ricorso ad antibiotici.

Il sintomo più fastidioso dell'otite è sicuramente il dolore che può diventare insopportabile, compromettere il sonno e le attività quotidiane. Il medico prescriverà degli antidolorifici e degli antinfiammatori per alleviare il mal d'orecchio e liberarsi dal gonfiore, un altro sgradito effetto dell'infiammazione.

Se l'otite è accompagnata da un raffreddore, il medico può prescrivere dei decongestionanti nasali. In presenza di reazioni allergiche la terapia per l'otite includerà degli antistaminici. Un'importante raccomandazione dei medici per liberarsi completamente dall'otite è di terminare il ciclo di cure prescritte, come da indicazioni. Spesso, infatti, si tende ad interrompere l'assunzione dei farmaci non appena scompaiono i sintomi più evidenti dell'otite: il dolore ed il gonfiore. Per debellare completamente l'infezione bisogna invece seguire la terapia prescritta dal medico fino alla fine.

Per quanto riguarda la cura dell'otite esterna negli adulti, il dott. Massimo Magnani, direttore dell’Unità Operativa di Otorinolaringoiatria del Bufalini, spiega che nella fase iniziale dell'infiammazione:


può essere sufficiente utilizzare gocce o creme con associazione antibiotica più corticosteroidi applicate anche all’interno del condotto per poter risolvere il problema.

Se il dolore persiste e si fa più intenso, bisogna invece contattare il medico per ottenere la prescrizione di antibiotici. In special modo dopo frequenti bagni in piscina, non è raro che il medico trovi anche funghi all'interno del condotto uditivo per i quali è necessaria una terapia topica antimicotica.

Via | Dottor Alessandro Valieri; Dottor Frau; Romagnain
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail