Bambini e alimentazione, l’esperto: ‘Dai genitori l’esempio sulle buone abitudini’

A tavola non si comportano meglio degli figli, che così acquisiscono comportamenti errati

bambini genitori buone abitudini

Quando si tratta di alimentazione i bambini italiani sono carenti in convivialità, pilastro della tanto decantata Dieta Mediterranea. A portare l’attenzione sull’argomento è l’Osservatorio Nestlé –Fondazione ADI, secondo cui 1 ragazzo su 5 usa il cellulare a tavola, 1 su 3 non parla con i commensali e il 73% guarda la tv mentre mangia.

Purtroppo, però, gli adulti non danno il buon esempio, e il 72% guarda la tv durante i pasti. Per questo gli esperti sottolineano le responsabilità dei genitori, che secondo Giuseppe Fatati, presidente della Fondazione ADI, dovrebbero

rendersi conto di quanto il loro esempio possa avviare un circolo virtuoso o vizioso. Le buone abitudini future non possono essere solo responsabilità delle istituzioni e degli educatori.

Fatati spiega che la risposta cerebrale agli stimoli alimentari

può risentire anche degli impulsi ambientali e della capacità soggettiva di mediarli.

L’uso distratto di innumerevoli frammenti di informazioni può farci perdere la capacità di concentrazione e ragionamento anche riguardo ad una funzione fondamentale come l’alimentazione.

Via | Wellness Report Nestlé Italia - Ottobre 2015

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail