Le cause del dolore intercostale sinistro e quando rivolgersi al medico

Una fitta al lato sinistro del corpo, dietro la gabbia toracica proprio sotto al cuore, e ci spaventiamo temendo siano i sintomi di uninfarto. Per fortuna non è così: il dolore intercostale copre una vasta gamma di possibili patologie e disturbi, più o meno gravi a seconda dell'organo realmente interessato dal dolore.

Va segnalato che spesso non esiste una relazione tra l' intensità della fitta e la malattia che l'ha provocata; è anche vero che molte volte l'entità del dolore è simile anche se le patologie in corso possono interessare organi completamente diversi.

Le principali cause del dolore intercostale sinistro sono:


  • patologie cardiache in corso

  • sforzi fisici (allenamenti intensivi, competizioni sportive)

  • disturbi polmonari

  • problemi gastrici di varia natura

  • crampi muscolari

  • problemi alla colonna vertebrale (discopatie, scoliosi, schiacciamento delle costole)

  • fratture non rilevate

  • stress.


Riconoscere l'entità e il tipo di dolore che ci affligge permette di non allarmarsi troppo e di non dover correre al primo pronto soccorso credendo di avere un infarto in corso: se poco prima della fitta leggera stavamo facendo attività fisica, se abbiamo mangiato in abbondanza, se siamo particolarmente stressati... In caso siano soltanto degli episodi sporadici e non ripetuti, sarà sufficiente affidarsi ad un antidolorifico o analgesico e vedere se il dolore passa.

Il medico sarà chiamato ad intervenire in caso il dolore si ripresenti frequentemente, con un'intensità tale da impedire la respirazione, o se si presenta assieme ad altri sintomi che nessun analgesico riesca a domare. Se per caso il dolore si diffonde verso la schiena o il braccio sinistro, è veramente infarto ed è bene recarsi subito in pronto soccorso.

Via | Medicina360
Foto | Flickr

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail