Pillole dimagranti, allerta sul dinitrofenolo

Pillole dimagranti, allerta sul dinitrofenolo

L'Interpol ha reso nota la pericolosità del 2,4-dinitrofenolo, una sostanza chimica illegale e potenzialmente letale che viene utilizzata nelle medicine per perdere peso.

La polizia internazionale ha emesso un’allerta molto seria (orange notice) sul dinitrofenolo, una sostanza chimica illegale, dopo un caso di morte in Gran Bretagna e una conseguenza di grave malattia successiva all’ingestione in Francia. Lo ha reso noto l’Interpol con una nota pubblicata oggi sul proprio sito.

Il dinitrofenolo è una sostanza chimica che veniva utilizzata in passato come anoressante per togliere la fame perché riusciva a velocizzare l’attività del metabolismo e a favorire la perdita di peso, ma è stata dichiarata illegale perché potenzialmente letale: è infatti tossica in quantità minime, sia per inalazione sia per ingestione, e addirittura per semplice contatto con la pelle.

Attualmente il dinitrofenolo si utilizza come materiale per esplosivi e insetticidi, ma in alcune pillole dimagranti in vendita illecita negli shopping online è ancora presente: lo può trovare in forma grezza come polvere gialla o in capsule, ma è possibile che sia “nascosto” in crema da riutilizzare poi in seguito.

L’Interpol ha collaborato con la World Anti-Doping Agency (WADA) e ha pubblicato i risultati di un’analisi su un campione sequestrato in Australia, diramando l’allerta per 190 paesi nel mondo: ad essere messa a rischio c’è la salute delle persone, anche perché i laboratori illegali nei quali si utilizza il dinitrofenolo sono luoghi pericolosi, dove la scarsa igiene e la mancata conoscenza della quantità corretta di dosaggio delle sostanze più a rischio espongono maggiormente i consumatori al rischio di overdose da dinitrofenolo.

Via | Interpol

Seguici anche sui canali social

I Video di Benessereblog