Nuove medicine dal fondo del mare



Davvero affascinante: lo Scripps Institution of Oceanography di San Diego, sotto la guida dello scienziato William Fenical, sta isolando nei fondali marini, numerose sostanze per la cura di diverse patologie. Dalle semplici infiammazioni sino ai tumori.

Dopo aver esplorato solo parzialmente le possibilità terapeutiche del mondo vegetale, solo in Amazzonia, ci sono centinaia di piante studiate per il loro potere curativo, è l'abisso marino, in particolare la parte dei sedimenti, poco interessati alle corrente marine, a dare tanti spunti e nuove sostanze per la realizzazione di nuovi farmaci.

Infatti, la ricerca farmacologica in mare, segue la stessa efficace strada già fatta per le piante. Si studia la loro azione terapeutica in natura e poi si cerca, magari perfezionandola, di riprodurla in laboratorio. Ne parla in un interessante articolo Il Secolo XIX di Genova.

Via | Il Secolo XIX
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail